25 Aprile 2024

Mobilità, Genovesi (PD): ” il fare per fare genera mostri”

Riceviamo e pubblichiamo una lettera dell’Architetto e Urbanista Giusy Genovesi sullo stato della viabilità a Siracusa.


A Siracusa ci sono 70 auto circolanti ogni 100 abitanti, un dato enorme ed allarmante che se rapportato alla totale mancanza del trasporto pubblico locale, evidenzia chiaramente che lo scenario di caos a cui stiamo assistendo in questi giorni sulle strade cittadine era prevedibile.
Sarebbe stato ovvio quindi per chi amministra la città chiedersi: “come si gestiscono 70.000 auto che ogni giorno si riversano sulle strade cittadine ristrette dalle piste ciclabili con un trasporto pubblico inadeguato?”…perché sia chiaro che sia il servizio di trasporto pubblico gestito da AST che il servizio da poco appaltato alla SAIS, per due anni, ad un costo di 4,8 milioni di euro e con frequenza di 30/40 minuti per corsa, non era e non è di certo classificabile come un sistema di trasporto pubblico adeguato e degno di una città di 117 mila abitanti nel 2023!
In questo contesto, l’Amministrazione comunale, protesa come sempre ad investire piuttosto che a gestire, priva di un’adeguata analisi dei dati e dei reali bisogni dei cittadini, ed in particolare senza la dovuta attenzione alle fasce più deboli, giovanissimi, disabili ed anziani, ha proceduto alla realizzazione delle ciclabili, con le evidenti gravi ripercussioni sulla qualità della vita dei cittadini.
Va da sé che nessun intervento, di per sé valido quali sono le piste ciclabili, senza una programmata e coerente integrazione tra reti infrastrutturali e reti di servizi pubblici di mobilità sostenibile può raggiungere l’obiettivo di riduzione del carico di auto circolanti su strada e produrre i conseguenti benefici in termini di miglioramento della qualità di vita dei cittadini sia dal punto di vista ambientale (riduzione emissioni inquinanti) inquinamento) che di sicurezza (riduzione incidenti).
Dopo anni di amministrazione un buon modo di fare politica avrebbe richiesto in primis la necessità di liberare le infrastrutture stradali dalle auto grazie ad un capillare, efficiente ed ecologico servizio di trasporto pubblico (che non è certo quello appena appaltato, a ridosso della campagna elettorale, dall’Amministrazione a SAIS) e solo dopo realizzare le piste ciclabili sulle sedi stradali opportune, che restano, per chi può usufruirne, un’importante alternativa per la mobilità urbana.
Il buon governo della città, pianifica e programma con lungimiranza e sguardo al futuro interventi coerenti e conseguenti mettendo al centro le persone per produrre ben-essere; ogni altro processo che metta al centro il “fare per fare” grazie alla disponibilità di finanziamenti genera mostri, mal-essere e non ultimo sperpero di denaro pubblico.
Giusy Genovesi, Partito Democratico

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui Social

Tutte le puntate di EUREKA!

Tutte le puntate di TAMTAM FOCUS