30 Marzo 2023

Pallanuoto, l’Ortigia vola a Savona per la sfida di Euro Cup con la Rari Nantes

Archiviata la pesante sconfitta di Trieste, in campionato, l’Ortigia si prepara ad affrontare il primo round della sfida più importante di questo primo avvio di stagione. Domani pomeriggio, alle ore 15.00, alla piscina “Zanelli” di Savona, i biancoverdi giocheranno infatti la gara di andata degli ottavi di finale di Euro Cup contro la Rari Nantes Savona di mister Angelini (diretta streaming sulla pagina Facebook del club ligure). Gli uomini di Piccardo, che si stanno allenando a Brescia, in questi giorni hanno analizzato la sconfitta e gli errori commessi, cercando anche di ritrovare l’energia e la compattezza che a Trieste sono mancate del tutto. Il momento di difficoltà, legato ai problemi di allenamento a Siracusa e agli infortuni che hanno impedito al tecnico di avere almeno una volta tutti a disposizione (Ferrero è ancora fuori), va superato con il carattere e con spirito dl gruppo. Contro il fortissimo Savona, che in campionato condivide con l’Ortigia il secondo gradino della classifica, bisognerà gettare il cuore oltre l’ostacolo e sfoderare una prestazione attenta e coraggiosa, per poter uscire dalla “Zanelli” con un risultato positivo. Senza dimenticare che si gioca nell’ottica di 8 tempi, ossia di andata e ritorno, e bisognerà quindi tener conto anche del match che si disputerà il 14 dicembre in Sicilia. 

Alla vigilia, coach Stefano Piccardo analizza la condizione dei suoi giocatori, apparsi un po’ stanchi: “Quella di Trieste è stata una battuta d’arresto importante, soprattutto perché di fatto non abbiamo giocato la partita, in nessuna fase. Per quanto riguarda la condizione generale della squadra, siamo in un momento in cui bisogna cercare di fare quadrato, analizzando i diversi errori commessi e preparandosi psicologicamente a quella che sarà una vera e propria battaglia, perché contro Savona, negli anni, sono sempre state delle battaglie. Credo che l’aspetto mentale sia la cosa più importante. Bisognerà evitare di fare gli stessi errori che a Trieste ci hanno portato fuori dalla partita immediatamente”. 

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui Social

Tutte le puntate di EUREKA!