18 Luglio 2024

Beni archeologici, Vinciullo (Lega) fa l’elenco dei finanziamenti persi

Riceviamo e pubblichiamo una nota di Vincenzo Vinciullo, dirigente provinciale di Prima l’Italia – Lega.

Il 10 settembre 2016, nel Patto per il Sud, firmato ad Agrigento e frutto del lavoro della Commissione Bilancio, di cui ero Presidente, vennero finanziate una serie di opere importanti per la nostra provincia, come mai prima né dopo succederà.

Fra queste opere, particolare attenzione la ebbe il nostro patrimonio archeologico e monumentale, con numerosissime opere finanziate e che si presupponeva avessero alle spalle un progetto ben definito. Lo dichiara l’On. Vincenzo Vinciullo.

Parecchi di questi finanziamenti sono tornati indietro senza che nessuno provasse a difenderli o almeno provasse a capire perché questi finanziamenti sono stati perduti: dalla caserma Caldieri al Tempio di Apollo sulla Pachino-Noto, da una serie di chiese al secondo lotto del Castello Svevo di Augusta e alla Tonnara di Santa Panagia, oltre alla restituzione di quote di finanziamenti, inspiegabilmente, non utilizzate.

Quindi, ci lamentiamo che mancano le risorse, ma poi le restituiamo indietro.  Oggi, ha proseguito l’On. Vinciullo, ho deciso di dedicarmi ai finanziamenti destinati all’Area Archeologica di Palazzolo Acreide, anche perché in questi lunghissimi 7 anni comunicati stampa, articoli, fotografie, pose della prima pietra, taglio del primo arbusto, tanto è stato detto e mi sembra giusto che io mi informi su che fine hanno fatto le risorse stanziate dalla mia Commissione.

E allora, vediamo a che punto sono i lavori finanziati 7 anni fa:

1) ‘Santoni’, per 1,5 milioni di euro, dopo le foto di rito e i ringraziamenti servili, decine di articoli assessoriali ed interviste varie, i lavori non sono ancora iniziati;

2) Casa Museo ‘Antonino Uccello’, per 1.600.000 euro, foto, interviste, filmati e ringraziamenti. Dicono, da mesi, che i lavori siano stati ultimati, ma aspettiamo ancora che la casa venga riaperta;

3) ‘Progetto di valorizzazione e messa in sicurezza dei percorsi di visita, miglioramento dell’accessibilità con abbattimento delle barriere architettoniche e adeguamento funzionale delle aree esterne di pertinenza dell’Area Archeologica del Teatro Greco di Palazzolo Acreide’, per 845 mila euro, anche qui, oltre al titolo altisonante, solo foto, filmati, interventi assessoriali e ringraziamenti.

Se a queste opere, ha concluso l’On. Vinciullo, volessimo aggiungere la Chiesa di San Francesco di Paola in Marzamemi, anch’essa finanziata, nel 2017, credo che potremmo certificare che la buona politica esiste e io, modestamente, l’ho rappresentata, ma accanto alla buona politica esiste la cattiva burocrazia che mortifica il lavoro svolto dalla politica e i casi ampiamente descritti sono la dimostrazione di come la Sovrintendenza di Siracusa ostacoli il lavoro della politica.

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui Social

Tutte le puntate di EUREKA!

Tutte le puntate di TAMTAM FOCUS