30 Novembre 2022

Manifestazione davanti alla Procura per chiedere autopsia di Vincenzo Cancemi

Continua senza sosta la richiesta di verità e giustizia per Vincenzo Cancemi, il giovane di Pachino trovato cadavere sette mesi fa, sotto un albero, in contrada Lettiera. Oggi, parenti e amici hanno dato vita ad un flash mob davanti alla Procura della Repubblica di Siracusa. La richiesta della famiglia è quella di effettuare l’autopsia sul cadavere che dal 28 aprile si trova nella camera mortuaria del cimitero. Sul caso, è arrivata la richiesta di archiviazione del PM ma i familiari di Cancemi non demordono e lamentano una mancanza di indagini approfondite: per loro, la tesi del suicidio non troverebbe giustificazioni. Troppi elementi di indagine sarebbero stati ignorati: una lunga ferita sulla fronte, graffi sul volto, setto nasale rotto ed un’ematoma sul fianco sinistro sarebbero passati in secondo piano per l’esistenza di un video nel quale il giovane Cancemi dichiarava di volersi togliere la vita.

La famiglia Cancemi lamenta anche una disparità di trattamento, dato che proprio qualche giorno fa, un altro ragazzo è morto suicida a Pachino e in quel caso, sarebbe stata disposta l’autopsia.

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui Social