27 Novembre 2022

Attività venatoria, la Forestale a caccia di bracconieri

Anche per la Stagione Venatoria in corso 2022/2023 rimane costante ed alta l’attenzione del Corpo Forestale della Regione Siciliana a protezione della fauna selvatica, nonché, intensa l’attività di contrasto alla caccia illegale operata dal personale dei Distaccamenti Forestali e del Nucleo Operativo provinciale dell’Ispettorato Ripartimentale delle Foreste di Siracusa.

Dall’inizio della stagione sono stati svolti dal personale del Corpo Forestale su tutto il territorio provinciale oltre 30 servizi di pattugliamento dedicati al controllo dell’esercizio dell’attività venatoria.

Di particolare rilevanza l’operazione denominata “Coturnix” disposta dall’ispettore Ripartimentale Filadelfo Brogna e che ha visto impiegate contemporaneamente 4 pattuglie e 9 operatori dei Distaccamenti forestali di Noto e Buccheri oltreché del NOP. Nella notte tra l’8 ed il 9 novembre gli uomini della Forestale hanno setacciato l’intera zona sud est della provincia in agro di Noto, Rosolini e Pachino e durante l’operazione hanno scoperto e confiscato due richiami illegali per le “Quaglie” (Coturnix coturnix L., 1758) abilmente occultati tra la vegetazione da cacciatori di frodo e alimentati grazie a batterie per auto. ll calendario venatorio aveva fissato al 31 ottobre scorso la conclusione del prelievo venatorio di tale specie.

“La capillare attività di contrasto a tutela della fauna protetta del Corpo Forestale della Regione Siciliana – ha concluso Filadelfo Brogna – continuerà su tutto il territorio provinciale per il controllo della caccia illegale fatta in tempi o luoghi non consentiti, senza regolare licenza, nonché, per la verifica del rispetto delle prescrizioni del vigente Calendario Venatorio.

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui Social