27 Novembre 2022

Siracusa, Caro bollette. “Civico 4”: “in piazza per dare solidarietà”

Il movimento “Civico 4” denunciano l’assenza fattiva nel tema “caro bollette” e annuncia la propria presenza alla manifestazione di oggi, lunedì 17 ottobre, in Largo XXV Luglio. Il movimento sottolinea la mancanza di una concreta delibera di Giunta nella direzione di una rimodulazione del bilancio per aiutare chi oggi ha maggiore necessità a sostenere le spese di luce e gas. 

A tal proposito, il leader Michele Mangiafico cita alcuni esempi esaustivi: “Il comune di Verona ha stanziato 800 mila euro per l’anno 2022 su un apposito capitolo di bilancio volto all’erogazione del bonus bollette di 500 euro a tutti i nuclei familiari che rispondano ai requisiti di un Isee al di sotto dei 15 mila euro, con priorità per over 65 e nuclei composti da un numero maggiore di persone”.

“Il comune di Aprilia – continua – ha stanziato 400 mila euro per sostenere il pagamento delle bollette di luce, gas e Tari delle famiglie in difficoltà con erogazioni fino a mille euro a nucleo, con il requisito di un Isee inferiore ai 35 mila euro annui. Analoga misura da parte del comune di Napoli, rivolta a cittadini con reddito inferiore ai 7 mila euro, con un contributo per il pagamento delle bollette da 150 a 400 euro”.

“Il comune di Venezia ha stanziato 1 milione e 500 mila euro contro il caro bollette, rispondendo a circa 6 mila e 500 nuclei familiari che hanno avanzato istanza, con Isee fino a 20 mila euro, con un contributo da 100 a 250 euro. – afferma Mangiafico – Simile il contributo stanziato dal Comune di Parma, ma rivolto anche alle imprese oltre che alle famiglie, 1 milione e 700 mila euro. Il comune di Brunico metterà a disposizione dei pannelli fotovoltaici da balcone per i propri cittadini, con una potenza massima di 800W e la possibilità di produrre fino al 25% di energia rispetto ai consumi casalinghi.”

“E l’Amministrazione comunale di Siracusa cosa fa concretamente?”, conclude provocatoriamente Mangiafico a nome del movimento.

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui Social