5 Ottobre 2022

Avola, botta e risposta tra Asp e Comune sul mare inquinato

Botta e risposta tra ASP e Comune di Avola, dopo la decisione dell’Asp di disporre il divieto di balneazione nelle spiagge di la Logghia e Mare vecchio. Secondo un campionamento del 24 agosto scorso, i valori battereologici sarebbero al di sopra della soglia prevista per legge.

Per la sindaca Cannata, invece, si tratterebbe di dati completamente sbagliati in quanto il rilievo sarebbe stato effettuato nel giorno di un violento acquazzone che avrebbe alterato i valori delle sostanze nel mare.

La sindaca Cannata ha poi ribadito come: ““Secondo i tecnici del laboratorio di analisi accreditato non ci sono problemi all’impianto di depurazione della nostra città, non ci sono anomalie. Peraltro, è stato effettuato un campionamento il 25 agosto, i cui risultati hanno dimostrato che i parametri di legge sono stati rispettati. Sono in contatto con l’Asp e domani mattina saranno effettuati altri accertamenti che dimostreranno come il dato del 24 agosto sia stato anomalo”.

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Seguici sui Social

Angelo Guardo Floridia