5 Ottobre 2022

Incendio Ecomac, nube di fumo verso Siracusa. Il sindaco Italia invita a non uscire di casa e chiudere le finestre. Forse in uno scatto il fulmine caduto sul magazzino

La nube di fumo, alta e densa, formatasi in seguito all’incendio di contrada San Cusumano, verso Siracusa. Il vento sta spingendo verso il capoluogo e il sindaco Francesco Italia, cosi come suggerito dalla Protezione Civile, ha diramato un avviso invitando i cittadini a non uscire di casa e a chiudere porte e finestre.

Un invito a scopo precauzionale per evitare che il fumo provochi problemi alla respirazione.

L’incendio all’interno della Ecomac di contrada San Cusumano, in territorio di Augusta, sarebbe stato provocato da un fulmine che ha centrato in pieno il magazzino che contiene carta e cartone.

Questa la prima valutazione – confermata anche dal sindaco di Augusta, Giuseppe Di Mare – dopo quanto accaduto all’interno dell’azienda che smaltisce rifiuti urbani. A confermare questa ipotesi lo scatto di un fotografo priolese, Jvano Bosco, che ha fermato l’immagine di un fulmine che tocca terra proprio nello stesso punto dove si trova la Ecomac e che pubblichiamo per gentile concessione dell’autore.

Bosco ha scattato la foto da Melilli dove si trovava per un servizio prematrimoniale.

L’alta nube nera, visibile a distanza, ha creato preoccupazione anche tra gli abitanti di Priolo che hanno temuto qualcosa di ben più grave. In molti hanno comunque lamentato il cattivo odore che ha impregnato l’aria.

Dal Comune priolese sono arrivate le rassicurazioni che, comunque, non hanno convinto molti cittadini. Bisognerà attendere la relazione dei Vigili del fuoco e, soprattutto, i dati delle centraline Arpa che monitorano l’intera area.

I pompieri hanno lavorato per diverse ore per domare le fiamme che si sono propagate velocemente.

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Seguici sui Social

Angelo Guardo Floridia