10 Agosto 2022

Pallamano, Teamnetwork Albatro presenta la squadra e gli obiettivi

La Teamnetwork Albatro si presenta alla città e rilancia il proprio ruolo di protagonista e le proprie ambizioni nel prossimo campionato Serie A Gold al via il prossimo 3 settembre.  «Nessun obiettivo deve essere precluso – è il leit motiv che la dirigenza trasmette ai presenti – La squadra è stata costruita per vincere.»

Squadra affidata a Fabio Reale e con un roster più ricco, rinforzato da cinque nuovi innesti e dal ritorno di Andrea Calvo che vestirà la fascia di capitano. «Vogliamo continuare a trasmettere e trasferire i nostri valori attraverso la pallamano – ha detto nel saluto iniziale il presidente Vito Laudani – Valori che sono anche della Teamnetwork di cui siamo orgogliosamente vestiti. Vogliamo così continuare ad impegnarci perché ogni risultato sia conseguito con impegno, sacrificio, rispetto delle regole, gruppo.»

Quindi il passaggio rivolto all’Amministrazione comunale rappresentata, ieri sera, dall’assessore allo Sport, Andrea Firenze. «Questa società vuole essere punto di unione per l’intera comunità siracusana – ha aggiunto Laudani -, ma è necessario mettere noi e l’intero movimento sportivo nelle condizioni di poter fruire di impianti adeguati. La nostra disponibilità l’abbiamo già data al Comune e saremo pronti anche in modo concreto.»

Sull’aspetto tecnico le prime parole sono state del general manager Gabriele Di Stefano che ha esaltato il gruppo costruito per il prossimo campionato. «Abbiamo una squadra di media classifica e che guarda, comunque, al vertice – ha esordito – Il gruppo è vestita per lottare in un campionato che sappiamo già sarà molto competitivo. Ogni scelta è stata pesata e non abbiamo avuto nessuna remora nel perseguire i nostri obiettivi di mercato. Vogliamo riportare entusiasmo attorno alla pallamano e siamo pronti per rinverdire i vecchi fasti dell’Ortigia.»

Prima conferenza stampa anche per il nuovo coach della Teamnetwork Albatro, Fabio Reale, che dopo aver ringraziato per la fiducia accordatagli ha voluto parlare dei suoi giocatori e del lavoro che li attende. «Ho una squadra di venti giocatori e questo è già importante – ha detto – Loro sanno già che partiranno tutti sullo stesso piano e dovranno dimostrare durante la settimana e in partita il loro singolo valore. 

Non dovremo avere fretta perché la mentalità vincente si costruisce piano piano – ha aggiunto Reale – Dipenderà da tanti fattori: da come ci alleniamo, da dove ci alleniamo e da quello che ci circonda. Noi daremo il cento per cento. I ragazzi sono motivatissimi e qualcuno tra di loro ha un curriculum importante. Daremo il massimo e raggiungere quegli obiettivi che ci siamo prefissi con la società.»

Importante il passaggio di Alessandro Di Stefano che, con la Teamnetwork, ha rinnovato ancora l’impegno di main sponsor. «Crediamo da sempre in questo progetto – ha detto – e proprio per questo serve l’impegno delle istituzioni per consentirci di continuare. Da altre parti non vincono perché hanno giocatori più forti, ma perché ci sono strutture sportive adeguate e una rete tra le società e le scuole.

Obiettivi? – ha concluso Alessandro Di Stefano – Scudetto o coppa Italia, perché no? Siamo abituati a vincere come azienda, quindi guardo al massimo dell’asticella.» La conferenza stampa, conclusa con la presentazione dei giocatori che da questa mattina si trovano già sotto gli ordini dello staff tecnico completato da Gianni Attanasio come secondo e Pierpaolo Arganese e Adriano Di Grazia come preparatori, è stata anche l’occasione per presentare un nuovo compagno di avventura. In campo scenderà anche Albi, la nuova mascotte della Teamnetwork Albatro che sarà impegnata anche nei progetti con le scuole della città.

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Seguici sui Social