3 Luglio 2022

I deputati siracusani 5 stelle restano nel Movimento. “Senza Di Maio ripartiamo più leggeri”

Di seguito pubblichiamo il commento del parlamentare nazionale del Movimento 5 Stelle, Paolo Ficara all’indomani dell’uscita dal partito di Luigi di Maio e di una quarantina di parlamentari.

Sono stato eletto con il M5s e in quella forza politica resto. Non ho tempo, e neanche voglia, per impegnarmi in manovre di palazzo o per badare a interessi personali. Ci sono talmente tante cose per cui gli italiani aspettano risposte che non possono che restare basiti di fronte a certe manovre”. 

“Credo che quanto sia successo con l’uscita di un gruppo dal Movimento,  sia stato solo un appuntamento rimandato per troppo tempo. E’ un fatto positivo per il Movimento 5 Stelle, da cui finalmente ripartire più leggeri. Le strade di alcuni già da tempo avevano preso altre direzioni ed è giusto che si siano finalmente separate. Diverse motivazioni, più o meno legittime, ma quasi esclusivamente personali e non politiche. Io adesso mi auguro che si correggano certi errori, si mantenga la barra dritta, si torni a parlare solo di temi al 100% (anzi, al 110%) e si lavori sempre con più forza e fermezza per dare le risposte giuste agli italiani perchè i prossimi saranno mesi difficili se questa maledetta guerra non finisce. Anche a costo di uscire dal governo, se fosse necessario”.

“Io preferisco pensare al mio territorio e in questo momento c’è da affrontare e risolvere la problematica del petrolchimico e della guerra. Preferisco dedicare l’energia di cui sono capace a temi e risoluzione dei problemi, come ho fatto dal primo giorno del mandato. E come farò fino all’ultimo“. 

Restiamo concentrati sulle cose da fare. In prospettiva, ad esempio, nel 2023 si voterà a Siracusa, per le amministrative. Con il gruppo locale ci siamo rimessi al lavoro iniziando a definire temi e programmi, tornando ad ascoltare la voce delle persone.  L’opinione pubblica ha capito le ragioni profonde della scissione ed i reali motivi per cui alcuni abbiano deciso di prendere un’altra strada.”

“Paradossalmente, in queste ore, stiamo ricevendo tanti messaggi positivi. Le nostre strutture territoriali sono e rimangono a disposizione di tutti, anche a Siracusa. Basta prendere contatto con noi portavoce, su qualunque piattaforma”.

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Seguici sui Social