30 Novembre 2022

Pachino, il movimento Idea elegge coordinatore, portavoce e tesoriera

Nasce anche a Pachino una sezione del movimento politico Idea. Mercoledì scorso, nel corso di un’assemblea a cui hanno partecipato sostenitori e simpatizzanti, sono stati definiti i ruoli: Andrea Iacono è il coordinatore, Mariaveronica Bordieri la portavoce e Alice Biondo la tesoriera.

“Gli eventi che si sono susseguiti negli ultimi anni in ambito nazionale, regionale ma soprattutto provinciale e comunale ci hanno indotto ad un’accurata riflessione che ha dato poi vita alla costituzione del movimento IDEA anche qui – ha detto il neo coordinatore -. Insieme con gli amici con cui condividiamo da sempre la passione per la politica, abbiamo deciso di focalizzare l’attenzione non tanto sulle responsabilità o sulle ideologie dei singoli individui, ma sulle motivazioni che hanno portato, nonostante l’evoluzione formativa e culturale, a gravi problemi. Su tutti, l’impossibilità di garantire l’ordinaria amministrazione”.

Sulla stessa lunghezza d’onda Tiziano Spada, coordinatore provinciale del movimento Idea. Il territorio pachinese, ricco di risorse, ha bisogno di essere rilanciato e valorizzato a dovere:“Pachino è una delle realtà più belle della provincia, ma purtroppo poco valorizzata a causa della miopia politica. Non è mai stato fatto un vero e proprio investimento in prospettiva rispetto alle potenzialità del territorio. I fatti accaduti di recente, che hanno portato qualcuno a pensare che Marzamemi debba essere blindata, confermano ancor di più la miopia di cui è vittima la politica. Una politica che intende chiudere le porte invece di mostrarsi aperta ed accogliente nei confronti di tutti i cittadini che intendono raggiungere uno dei borghi più belli d’Italia. A tal proposito, il territorio di Pachino e Marzamemi va sostenuto e noi componenti del gruppo abbiamo un’ampia idea di sviluppo del borgo che vogliamo portare avanti, insieme con gli operatori del settore turistico che insistono e lottano quotidianamente, per questa magnifica realtà. Partendo da questo, abbiamo intenzione di costituire un vero e proprio tavolo di lavoro per affrontare la situazione e porre delle basi solide affinché si possa arrivare allo sviluppo completo del territorio di Pachino. Un centro strategico che, oltre ad avere un importante indotto dal punto di vista agricolo, può e deve averlo anche da quello turistico.”

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui Social