27 Settembre 2022

Dup Siracusa, Lealtà e Condivisione chiede di ripristinare gli obiettivi già programmati

Lealtà e Condivisione ritorna a parlare di DUP, il Documento unico di programmazione che definisce l’azione dell’amministrazione nell’arco di un triennio e lo fa sottolineando alcune lacune evidenziate all’Amministrazione ma rimaste senza riscontro. Nello specifico Lealtà e Condivisione pone sotto la lente di ingrandimento cinque progetti e chiede di ripristinare tali obiettivi già programmati.

Il primo riguarda il Parco Neapolis, e consistente nella sistemazione a verde dell’area comunale di Casina Cuti con la creazione di un grande parco cittadino e relativi corridoi verdi tra i principali attrattori turistici dell’area e il definitivo abbandono dell’ idea di realizzare un megaparcheggio come esposta nel Dossier per la candidatura a Capitale della Cultura.

Il secondo è inerente alla salvaguardia del Centro Storico con applicazione del Codice dei Beni Culturali e regolamentazione delle attività commerciali mirata a contemperare la stabile vivibilità dei luoghi con le ragioni commerciali e turistiche.

Il terzo è il progetto Muri per Street Art e consistente nella realizzazione di una mappa interattiva delle aree dedicate a muri palestra e muri arte per la quale era previsto l’avviso pubblico rivolto a enti pubblici e privati per la messa a disposizione di muri e facciate cieche. 

Il quarto ha a che fare con le agenzie noleggio e consistente nel progetto di riordino e riallocazione in area comune limitrofa al porto Grande di tutti gli info point noleggio barche sparsi sui marciapiedi della città.

Infine, il progetto linee pedonali e recupero collegamento via mare Ortigia/Borgata, rilevando che il progetto insieme al tracciamento dei percorsi tematici lungo le vie tra il centro storico e la Borgata, prevedeva il riuso del gozzo siracusano, della storia e delle maestranze ad esso legate.

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Seguici sui Social

Angelo Guardo Floridia