7 Ottobre 2022

Siracusa, le pareti di Neuropsichiatria infantile si tingono di blu

Il Centro di diagnosi precoce intensivo dei disturbi dello spettro autistico di Siracusa si tinge di blu, in segno della partecipazione il 2 aprile alla Giornata Mondiale dell’Autismo istituita nel 2007 dall’Assemblea Generale dell’ONU con l’obiettivo di richiamare l’attenzione di tutti sui diritti delle persone con spettro autistico.

In occasione di tale ricorrenza, la Neuropsichiatria infantile dell’Asp di Siracusa, con la partecipazione del Liceo Gagini di Siracusa, ha organizzato una manifestazione nella quale si sono esibiti alcuni giovani artisti che hanno animato il pomeriggio. Contestualmente alle esibizioni i ragazzi ed i professori del Liceo artistico hanno realizzato un murales sulla neurodiversità sulle pareti del Centro. “L’arteterapia può rappresentare un’ottima opportunità per il bambino con autismo di esprimere se stesso e i propri sentimenti – ha commentato il direttore del Dipartimento Salute Mentale Roberto Cafiso – mediante la creatività e il processo stesso del creare concretamente qualcosa con le proprie mani”.

Il direttore generale dell’Asp di Siracusa Salvatore Lucio Ficarra assieme alla equipe della NPIA diretta da Paola Iacono e al coordinatore del Centro di diagnosi precoce intensivo dei disturbi dello spettro autistico Rio Bianchini esprime ringraziamenti all’Istituto Gagini, agli artisti che si sono esibiti, alle associazioni dei genitori che hanno aderito.

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Seguici sui Social

Angelo Guardo Floridia