27 Maggio 2022

Palazzo Vermexio, riapre la sala del Consiglio Comunale ma solo per gli alunni della “Wojtyla”

Diciassette alunni delle prime e seconde classi di scuola media del XIV istituto comprensivo “Karol Wojtyla” sono stati consiglieri comunali e assessori per un giorno. Sono i partecipanti al progetto “Cittadini attivi” del Piano operativo nazionale “Competenze e ambienti per l’apprendimento”, e ieri pomeriggio si sono confrontati con il sindaco, Francesco Italia, secondo le regole dell’assise cittadina in una simulazione di seduta (con tanto di proposte, emendamenti e votazione finale) che si è tenuta nella sala consiliare di Palazzo Vermexio intitolata a Elio Vittorini. La scolaresca era accompagnata dalle insegnanti Alessandra Aliffi, Cristina Giuliana e Simona Giudice curatrici del progetto; con il sindaco, hanno partecipato il segretario generale, Danila Costa, e Giuseppe Prestifilippo dell’Ufficio di gabinetto.

L’incontro ha avuto due momenti: uno teorico, in cui sono stati spiegati l’organizzazione e il funzionamento di un consiglio comunale; e uno pratico, durante il quale i piccoli consiglieri comunali, divisi in maggioranza e opposizione, e gli assessori si sono misurati con il sindaco Italia su due progetti – uno sull’accoglienza degli stranieri e uno per la pratica gratuita dello sport all’aria aperta – che poi sono stati emendati e sottoposti al voto. L’incontro, al termine del quale i ragazzi sono stati liberi di fare domande al sindaco e di proporre idee, ha anche offerto l’opportunità per spiegare i rudimenti della macchina amministrativa e di illustrare alcuni progetti comunali in corso di realizzazione.

Al progetto “Cittadini attivi” stanno partecipando: Domenico Agus, Mattia Calvo, Kevin Vincenzo Carapella, Lorenzo Cicitta, Roberto Cultrera, Davide Di Dio, Luigi Di Mari, Chiara Frescura, Gabriele Galea, Graziano Genovesi, Gianluca Genuardi, Gabriele Iacono, Nicolò Iacono, Mattia Malandrino, Dario Petrona Baviera Conca, Ginevra Porchia e Andrea Zirone.

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Seguici sui Social

Pubblicità elettorale