29 Settembre 2022

Sanzioni imprese russe, M5S difende Lukoil

isab_slider1_1.jpg

Una nota congiunta firmata dai deputati nazionali e regionali del Movimento Cinque Stelle della provincia di Siracusa fa chiarezza sulla situazione surreale che sta vivendo Isab-Lukoil. “Ad oggi – spiegano gli esponenti del M5S – le sanzioni contro la Russia colpiscono imprese e soggetti ben specifici. Isab-Lukoil, società di diritto italiana, non è oggetto di alcuna sanzione. La stessa Lukoil russa, peraltro, è una delle poche società energetiche di quel Paese ad aver preso pubblicamente le distanze dalla guerra, invocando con una nota del cda una soluzione diplomatica. Siamo molto preoccupati per le notizie circolanti in questi giorni circa l’atteggiamento ostile di alcuni fornitori, anche pubblici, che oggi sta colpendo Isab. Chiediamo al governo di valutare un intervento che rassicuri circa la situazione che si sta creando, in maniera simile a quanto avvenne nel 2011 in occasione della crisi libica con Tamoil italia. Questo serve oggi per salvaguardare la vita produttiva ordinaria della zona industriale siracusana che produce energia e carburanti per l’intero Paese. Comprendiamo le difficoltà legate allo scoppio del conflitto, ma auspichiamo anche una rapida convocazione del tavolo al MISE sull’istituzione dell’area di crisi e le possibili iniziative a sostegno della zona industriale siracusana”.

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Seguici sui Social

Angelo Guardo Floridia